tags:

SABATO

See video
tags:

SABATO (il comunicato stampa!)

Da oggi in tutte le radio, negli instore digitali e dappertutto arriva SABATO, il nuovo pezzo di Lorenzo Jovanotti Cherubini che anticipa l’album Lorenzo 2015 cc, in uscita per Universal Music il prossimo 24 febbraio.
SABATO è il ritorno di Lorenzo con un singolo che, come nella tradizione dei suoi "primi singoli" è inaspettato, sorprendente, nuovo, avventuroso ed estremamente POP nell'accezione più avanzata di questo termine. 
Canzone dall’atmosfera indefinibile, sospesa, dance, elettronica, magnetica, europea.
Nel SABATO di Lorenzo 2015 c'è l'Italia di oggi e convivono le due anime più amate della sua musica: il trionfo del pop e la forza delle parole.
SABATO, registrata tra Cortona e l’Electric Lady Studios di New York, è fatta di una melodia e un riff "memorabili" fin dal primo ascolto, e ha dentro la malinconica allegria di ogni provincia, da cui anche il giro armonico sembra trarre le proprie radici, evidenziando un testo di grande impatto poetico.

È un SABATO che fotografa il nostro tempo sospeso, evocato solo per quello che è, romantico fino allo struggimento; è un brano sociale, che parla dell’Italia di oggi, con uno sguardo caldo, lucido, senza rimpianti, e con la forza vitale di un racconto in equilibrio tra realismo e fantasia. C'è la famiglia, c'è l'amicizia, ci sono King Kong e Michael Jackson, i motorini truccati e le astronavi, il lavoro e il tempo perso, Heroes e i videogames, la speranza e il disincanto, ma soprattutto c'è l'amore. SABATO odora di zucchero filato e di benzina.
È un SABATO che porta con sé la fiduciosa attesa di un momento, di quel verso finale che arriva come uno sfogo, perchè ci si crede, perchè lo si desidera, ma soprattutto perchè si punta verso di lui con tutte le forze.
Per la regia del video, Jovanotti ha voluto a fianco a sé un giovane gruppo di lavoro e tra i director del video compare uno tra i più interessanti rapper del panorama musicale italiano, Salmo.  
Per Younuts! & Lebonski, Niccolò Celaia, Antonio Usbergo e Salmo hanno realizzato un piccolo film ambientato in un Luna Park di provincia, dove la vita scorre e dove, sulle note di SABATO, si intrecciano storie di vita del nostro tempo. Una sorta di “gita” metaforica e surreale attraverso i vizi e i costumi di un “Sabato italiano” arricchito dalla presenza di alcuni ritratti fantasiosi che ne tratteggiano la realtà viva, per quanto possa apparire stereotipata. Il Sabato di Lorenzo è soprattutto un Sabato dove nessuno è mai lasciato definitivamente solo.
Realizzato con la partecipazione di oltre 60 attori e comparse, il video di SABATO è stato girato al Luna Park di Novegro, al momento chiuso per lavori e che - nelle quattro nottate della produzione - ha svelato, in un’atmosfera rarefatta e surreale, le giostre nelle quali si sono alternate le varie scene della storia e dove lo stesso Lorenzo ha cantato SABATO. Lo troviamo sulla pista di un autoscontro come un Tony Manero postmoderno, al centro di un balletto orientale, che non si sa se sia vero o immaginato. Lo vediamo cantare sul tetto di un camper, omaggio all’amatissima serie televisiva Breaking Bad, mentre nel camper una coppia mette in scena l'amore, la droga più potente che c'è. Lo vediamo di fronte ad una cadillac dorata, l'archetipo di ogni "cuore del sabato sera" del pianeta, poi su una BMX, la bici per fare le acrobazie, come è giusto in un tempo come il nostro,dove  il vero sport estremo è vivere.

Con SABATO Lorenzo Jovanotti torna a sorprendere e introduce un nuovo ciclo di scrittura che mostra la straordinaria evoluzione di un artista che, più di ogni altro, ha saputo rinnovarsi e crescere e che sembra sempre saper anticipare il sentimento comune di cui si sente il bisogno.
SABATO è prodotta con Michele Canova Iorfida, che con Lorenzo lavora dal 2005 e insieme hanno realizzato gli album più importanti dell'ultimo decennio in Italia. Mai uguali, sempre alla ricerca della novità e dell'emozione e sempre sperimentando con il linguaggio.
SABATO esce sotto le feste, e non è un caso, perchè è un pezzo benaugurante, combattivo, divertente, emozionate e nuovo, soprattutto nuovo.
Dopo il trionfo di Backup Tour, con il quale ha mandato in delirio 500mila ragazzi nel 2013, l’estate 2015 vedrà il ritorno di LORENZO NEGLI STADI con 11 date evento: 
20 giugno - Ancona - Stadio del Conero
25 e 26 giugno - Milano - San Siro
30 giugno - Padova - Stadio Euganeo
4 luglio - Firenze - Stadio Artemio Franchi
8 luglio - Bologna - Stadio Dall'Ara
12 luglio - Roma - Stadio Olimpico 
18 luglio - Messina – Stadio San Filippo
22 luglio - Pescara – Stadio Adriatico
26 luglio - Napoli – Stadio San Paolo
30 luglio - Bari – Arena della Vittoria

tags:

SABATO

È SABATO sera e Lorenzo ci passa a prendere per portarci in un Luna Park di provincia. Qui, alla luce intermittente di centinaia di lampadine colorate, Jova ci racconta una storia d'amore dei giorni nostri, usando musica pop e parole che si confondono con il rombo dei motorini truccati, le sirene delle giostre e il baccano dell’autoscontro.
Anche se è solo martedì, SABATO è già arrivato e non vi resta che andare su http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/il-ritorno-di-jovanotti-... dalle 14.00 per salire con Lorenzo “a bordo di un'astronave senza pilota, che punta verso galassie a cercare vita”.

tags:

16 dicembre 2014

Sabato
Il primo pezzo dal disco nuovo!

tags:

JovaTV

Nasce il 27 settembre 2014 la JovaTV, il primo canale televisivo web dedicato e realizzato da Lorenzo Cherubini che festeggia il suo compleanno con la nascita di un nuovo spazio open content destinato alla produzione e alla distribuzione di materiali video.
Da domani, in occasione del compleanno di Lorenzo, sarà resa visibile la home page monoscopica con il count down per la nascita della TV.
La data di partenza ufficiale delle "trasmissioni" è invece fissata per il 2 ottobre, giorno in cui saranno per la prima volta resi disponibili dei contenuti esclusivi realizzati solo per la web tv.
La JovaTV è una piattaforma di sperimentazione di nuovi linguaggi, con sezioni Creative Commons scaricabili, e che sarà periodicamente arricchita con nuovi contenuti e grandi sorprese che costituiranno il palinsesto.
La data di apertura del canale, è stata scelta per ricordare la scuola primaria "2 ottobre" che Lorenzo ha frequentato dai 6 ai 10 anni , in via Santa Maria alle Fornaci a Roma. La JovaTV inizia dalla materna, con quello spirito lì.
«JovaTV è in trasformazione. Nasce adesso perchè la rete la rende possibile ma era nell’aria da sempre. Come fu per il rock, che c’era già nello spirito, poi hanno inventato l’amplificatore “Marshall”, hanno distorto il suono della chitarra e il rock’n’roll ha trovato una casa nella forma e un nome», ha dichiarato Lorenzo Cherubini.
«JovaTV è la mia televisione e per ora è quello che si definisce una “start up”, un progetto in beta, poi vedremo, ascolteremo le vostre impressioni e andremo avanti. Potrete trovarci i miei video, i miei concerti, materiale inedito recuperato da vecchi bauli, ma potrebbe capitare di trovarci un quiz show o un talent per extraterrestri. Potrete trovarci una serie fiction o un documentario di viaggio. A me piacerebbe metterci dentro esperimenti, viaggi e soprattutto musica. La utilizzerò per raccontare storie, per farvi vedere cose che la TV tradizionale non ha tempo e nemmeno voglia di trasmettere, per avere un archivio di tutta la mia storia, per dare spazio a nuovi registi e videomakers. Parlare di musica, vita, letteratura, orizzonti, scoperte, informazione. Giocare, nel senso della traduzione dall’inglese “to play” che vuol dire anche suonare e anche recitare e molte altre cose.
Siamo partiti, c’è una squadra di pochi valorosi collaboratori capitanati da Michele “Maikid” Lugaresi (con il quale faccio i miei progetti in internet da 20 anni) motivati a fare delle figate.
Ho un paio di telecamerine con le quali filmerò pezzi di vita.
Da oggi siamo online, il resto è storia...da fare!»
Sul canale saranno pubblicati contenuti originali prodotti per la JovaTV e curiosità di viaggio del nuovo lavoro di Lorenzo. Contributi filmati, immagini di backstage della lavorazione dei nuovi progetti, clip musicali, ma anche preziosi elementi dell'archivio storico costituiranno il nuovo palinsesto.

See video
tags:

LAVORI IN CORSO!

siamo entrati nel disco nuovo!!!!!!!!!!!!!!!!! puntiamo ad averlo pronto per gennaio 2015!!!

tags:

lorenzo

See video
tags:

Raggio Di Sole 2013 live

il video...anzi...l'IPERVIDEO

See video
tags:

LIVE!

DAL 19 NOVEMBRE IN TUTTI I NEGOZI DI DISCHI, ITUNES E STORE DIGITALI
LORENZO NEGLI STADI - BACKUP TOUR 2013

DOPPIO CD+DOPPIO DVD+BOOK DI NOVANTASEI PAGINE

TUTTA L’EMOZIONE DELLO STADIO
IN UN DOPPIO CD E UN DOPPIO DVD

Lo spettacolo dell'anno documentato in audio e video!
cuore, tecnologia, innovazione,
divertimento, allegria, ritmo, energia.In una parola:Lorenzo!

Lo show che ha girato gli stadi nell'estate 2013 lasciando in ognuno il ricordo forte
di una notte di invenzioni, musica live, videoarte, interazione video, sperimentazione.
Il DVD 1 contiene l'intero concerto senza tagli e interruzioni e il DVD 2 contiene
il documentario del backstage e delle prove e un file in FullHD per vedere il concerto nel computer,
cellulari e tablet.

Nei 2 CD troviamo l'intero concerto audio, mixato da Pino Pischetola, che del tour
è stato il sound engineer. Nella tracklist versioni memorabili di grandi classici come
Non m’annoio, Gimme Five, Raggio di sole, Serenata Rap, Io danzo, Bella,
Baciami ancora, una tribu che balla. Penso positivo.

LORENZO NEGLI STADI – BACKUP TOUR 2013
è un viaggio in Italia lungo 12 stadi a nord, sud, est e ovest.

Una scaletta di oltre 30 canzoni costruita su 25 anni di hit straordinarie,
di classici che hanno segnato momenti di vita personali e collettivi.

E’ il doppio filo, individuale e collettivo, che unisce Jovanotti al suo pubblico
in un rapporto “uno a uno” e al tempo stesso in quel legame “da uno a tanti”
che rende i suoi spettacoli emozionanti per la positività, la gioia, la forza,
l'entusiasmo che sanno far esplodere.

“Io sono un accumulatore di energia”,
rappava Jovanotti in Attaccami la spina e mai come nei suoi concerti
questa enorme forza è visibile, è percepibile.
Un concerto di Jovanotti è un’esperienza vera e propria che rimane indelebile nel tempo.

Nel DOPPIO DVD vediamo Lorenzo con la sua band
il suo pubblico e le sue canzoni in un nuovo grandissimo spettacolo,
che qualcuno ha definito la più grande festa a cielo aperto
mai concepita per uno show.

LORENZO NEGLI STADI - BACKUP TOUR 2013

DOPPIO CD+DOPPIO DVD+BOOK DI NOVANTASEI PAGINE

Jovanotti con Saturnino al basso, Riccardo Onori alle chitarre, Franco Santarnecchi al piano e tastiere,
Christian Rigano alle tastiere, programmazione elettronica e computer,
Gareth Brown alla batteria, Leo Di Angilla alle percussioni,
Marco Tamburini alla tromba, Mattia Della Pozza al sax,
Glauco Benedetti alla tuba, Federico Pierantoni al trombone)

regia Nicolo Cerioni e Leandro Manuel Emede,
montaggio Leandro Manuel Emede / SUGARKANEstudio
producer Max Brun / Art+Vibes

Il DVD del concerto sarà pubblicato a dicembre anche su iTunes nella sezione FILM,
con tutte le immagini video del concerto, oltre agli extra e il backstage.
 
 
TRACKLIST
 
CD 1
Trinity (titoli)
Ciao Mamma
Megamix
Mix
Gimme Five
Non m’annoio
Tensione evolutiva
Safari
Mezzogiorno
La mia moto
Serenata rap
Questa è la mia casa
Mi fido di te
Gente della notte
Piove
Tutto l’amore che ho
La notte dei desideri
Intro
Ti porto via con me

CD 2
Ora
Le tasche piene di sassi
Terra degli uomini
(Tanto)3
Io danzo
Muoviti muoviti
Una tribù che balla
Bella
Un raggio di sole
Baciami ancora
A te
Il più grande spettacolo dopo il Big Bang
L’ombelico del mondo
Ragazzo fortunato
Penso positivo
Estate

 
DVD 1
LORENZO NEGLI STADI
Backup Tour 2013
Il concerto

DVD 2
Backstage + contenuti extra
+ file hd del concerto
+ mp3 audio

il prezzo dell'intero box sarà quello di un CD singolo.

tags:

il J-TEAM arriva in città il 19 novembre!

tags:

19 NOVEMBRE!!!

tags:

Barnes & Nobles intevieew and performance 2012

NY

See video
tags:

KEXP USA full performance 2012

See video
tags:

il libro del tour!

fotografie by Michele "maikid" Lugaresi
parole di Lorenzo "Jova" Cherubini

See video
tags:

le uscite prima del grande silenzio

il viaggio di backup e #lorenzoneglistadi è quasi arrivato a destinazione, al centro del cuore, nelle gambe, nell'hard disk dei ricordi migliori. Prima di entrare nella zona dove ancora non scritta nelle mappe ci saranno pubblicazioni importanti:

Il 26 settembre uscirà il libro TI PORTO VIA CON ME. E' il libro di foto del tour, firmato da Michele Lugaresi (il grande Maikid) con il racconto di Lorenzo data per data e il suo diario della preparazione del tour. TI PORTO VIA CON ME esce per la ISBN , casa editrice indipendente diretta da Massimo Coppola.

A ottobre Einaudi pubblicherà GRATITUDE. Il racconto biografico che sta nel megabox di Backup uscirà in tutte le librerie (con un capitolo nuovo)!

A fine ottobre il doppio cd live+ doppio DVD del concerto (CD 1 concerto intero senza tagli CD2 extras)

tags:

IN QUESTA NOTTE FANTASTICA!

qui potete vedere il film del concerto trasemsso da RAI UNO lunedì 2 settembre (rimarrà online fino a lunedì prossimo).
buon divertimento!!!

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-65a2cac1-a5d6-40a...

tags:

...estate

See video
tags:

impressioni di settembre

See video
tags:

INQUESTANOTTEFANTASTICA!

2 settembre RAI UNO il concerto negli stadi!
MOTOPROMO 1

See video
tags:

2 settembre RAI UNO!

See video
tags:

2 settembre!!! RAI UNO

alle 21.20
IN QUESTA NOTTE FANTASTICA
#lorenzineglistadi

bellissimo!!!

See video
tags:

JOVANOTTI LIVE (dal Blog di Ernesto Assante)

Ernesto Assante è una firma storia e autorevole della critica musicale itlaiiana. (http://it.wikipedia.org/wiki/Ernesto_Assante)
Il suo Blog è tra i migliori della rete e questa è la sua recensione del concerto di Lorè.

http://assante.blogautore.repubblica.it/2013/06/jovanotti-live/

E’ facile sblanciarsi quando si vede un concerto come quello di Jovanotti allo Stadio Olimpico, ieri sera a Roma. Facile perchè di simili spettacoli in Italia, fatti da artisti italiani, non se ne vedono. Facile perchè Lorenzo gioca un campionato assolutamente solitario. Facile perché divertimento, intelligenza, arte, comunicativa, spettacolarità, innovazione e passione vanno, in questo caso perfettamente di pari passo. E non è una mia opinione, ma un dato di fatto. Potrà anche non piacervi Lorenzo Cherubini, ma lo spettacolo che propone, per la prima volta nea dimensione “monstre” degli stadi, è il miglior spettacolo italiano che abbiamo mai avuto il piacere di vedere e ascoltare. SI, d’accordo, l’avevamo scritto anche del precedente tour ma, e non c’è dubbio, questo spettacolo è anche meglio del precedente. Sia ben chiaro, io non amo particoralmente la dimensione dei concerti da stadio, la trovo dispersiva, afflitta da un insulso quanto necessario gigantismo, incapace di far stabilire un vero rapporto tra l’artista e il pubblico che è sugli spalti, lontanissimo e costretto a seguire il concerto attraverso i grandi schermi che rimandano le immagini del palco e le rendono visibili. Jovanotti, però, ha fatto di meglio. Se gli U2, molti anni fa, spostarono l’accento dei megashow dal palco ad un altrove tecnologico che era parte integrante dello spettacolo ed aveva senso proprio nella dimensione enrome della comunicazione che veniva messa in scena, Lorenzo oggi prova a seguire la stessa strada andando avanti e offre uno show che, anche se seguito a distanza eccessiva, ha un suo senso. Gli schermi, tre e giganteschi, circondati da una enorme cornice luminosa, non servono a simulare un’impossibile intimità, o a semplicemente “ritrasmettere” gli eventi del palco per chi è a distanza eccessiva, sono invece spettacolo in se, utilizzando un curioso e interessante mix di filmati e live, di manipolazioni digitali in diretta e spezzoni preregistrati, che diventano il soggetto dello spettacolo per chi è distante, sono un altro show, diverso da quello che accade sul palco e integrato con esso. Gli schermi, insomma, non potendo offrire altro che un “intepretazione” dello show, lo fanno deliberatamente, senza seguire gli eventi del palcoscenico in maniera pedissequa, anzi trasfigurandoli il più possibile, per dar modo a chi è lontano di poter vivere un evento mediale, musicale, tecnologico, del quale il concerto è una parte,non il tutto.
Esageriamo? no, davvero no, perchè è proprio della natura di Jovanotti proporre un simile tipo di show. Perché Lorenzo è e resta, nonostante faccia del suo meglio per sembrare un cantautore, un dj. E’ culturalmente un dj, è fisiologicamente un dj, conosce il liguaggio e la tecnica del mixer, della manipolazione di materiali altrui e propri, e per questo sa offrire uno spettacolo che va al di la della musica, al di la delle canzoni, mettendo in circolo, come i dj sanno fare oggi meglio di chiunque altro, il battito del cuore del pubblico, che assiste si ad un concerto, ma anche ad una grande celebrazione dell’arte del mescolamento sonoro, culturale, artistico. Jovanotti “mixa” immagini, suoni, gesti, canzoni, cori e ritmi in un insieme che non teme confronti con gli spettacoli di molti artisti internazionali, anzi in moltissimi casi è molto più avanti, perché non è un concerto ma uno show, così come non è un concerto quello di Tiesto o Avicii o Hardwell o degli Swedish House Mafia, show del quale il pubblico non è spettatore ma protagonista, parte integrante. Persino il pubblico delle prime file, quello del “pit”, quello che vive in apparenza la parte più tradizionale dello show, quella più simile ad un concerto vero e proprio, si trova ad essere circondato dal lungo braccio del palco che abbraccia parte della platea e letteralmente sovrastato dagli schermi, che inondano di luci e colori l’Olimpico, spesso e volentieri deve dare le spalle al palco per seguire Lorenzo, non ha un “fronte” vero e proprio da seguire, un po’ come negli spettacoli teatrali degli anni Settanta (ricordate il magnifico Masaniello con Mariano Rigillo?) dove il palco veniva spezzato e mosso all’interno della platea, diventando parte della platea stessa.
E poi c’è lui, che è cantante, rapper, performer, urlatore, predicatore, dj, attore, e forse anche qualcos’altro. E’ credibile, e questa è la sua forza, è bravo e instancabile, comunica energia, positività, amore e gioia, e il finale con Penso Positivo e il suo “ce la possiamo fare” è assolutamente magnifico, impagabile, il messaggio più forte e chiaro che un artista possa dare oggi a una platea che non è fatta di giovani o vecchi, di fan o appassionati, di curiosi, ma di cuori che battono, all’unisono, che vogliono gioia, divertimento, speranza. E che per una notte hanno avuto soddisfazione.

Ernesto Assante

tags:

ROMA!

Roma!
Stadio Olimpico!

ph.by Maikid

tags:

FIRENZE!!!!!!!!

tags:

la tubonovela...la STADIONOVELA!

See video
See video
See video
tags:

la tubonovela continua!!!

#lorenzoneglistadi dai camerini, soundcheck, alberghi, viaggi, letti,. cucine...

See video
See video
See video
tags:

MILANO. STADIO MEAZZA. SAN SIRO 19 e 20 Giugno.

100mila volte GRAZIE!

Condividi contenuti